Plasil generico prezzo

Per la prevenzione della nausea e del vomito dopo la terapia radiante i pazienti possono comprare Plasil generico. Per non pagare tanto per un antiemetico di marca, i pazienti possono comprare l’analogo del farmaco al prezzo più basso.


Plasil generico è un medicinale dal gruppo dei farmaci procinetici ed esso blocca in un modo specifico i ricettori della dopamina e della serotonina. Un ingrediente attivo Metoclopramide riduce la sensibilità dei nervi, che portano l’impulso dal duodeno alla zona specifica del cervello.

Plasil generico non ha soltanto l’effetto antiemetico. Il farmaco aiuta anche a:

  • aumentare il tono muscolare dello stomaco e dell’intestino;
  • stimolare la peristalsi e accelerare lo svuotamento gastrico;
  • normalizzare la secrezione della bile ed eliminare la discinesia della vescica biliare;
  • aumentare la sensibilità dei tessuti dell’acetilcolina – un neuromediatore che svolge il passaggio di impulso.

Dopo l’ingestione, Plasil generico viene presto assorbito dal tubo digerente. La concentrazione massima nel plasma sanguigno è raggiunta fra 1-2 ore dopo la somministrazione.

Il periodo di emivita può raggiungere 2,5 – 6 ore. Per le persone che soffrono dalla disfunzione renale il periodo di emivita di Plasil generico può raggiungere 14 ore. L’escrezione completa di Plasil generico dall’organismo si svolge fra 24 ore dopo la somministrazione.

Per comprare Plasil generico il paziente deve scegliere una delle due forme farmaceutiche:

  • pillole da 10 mg,
  • soluzione iniettabile da 10 mg/2 ml.

L’effetto di Plasil generico appare fra:

  • 1-3 minuti dopo l’ iniezione endovenosa;
  • 10-15 minuti dopo l’iniezione intramuscolare;
  • 20-60 minuti dopo la somministrazoione per via orale.

Per prevenire la nausea e il vomito Plasil generico può esser utilizzato dai pazienti cominciando dall’età di 1 anno. La dose giornaliera massima per i pazienti che non hanno raggiunto 18 anni è 10 mg, suddivisi in 3 somministrazioni. I pazienti adulti possono assumere non più di 30 mg di Plasil generico al giorno.

La soluzione iniettabile Plasil generico può esser iniettato sia in modo endovenoso che intramuscolare. La dosa giornaliera consigliata è 10 mg, la quale può esser ripetuta ancora due volte al giorno.

La durata della terapia del rimedio antiemetico:

per la prevenzione della nausea e del vomito dopo un’operazione – non più di due giorni.
per la prevenzione della nausea e del vomito evocati dalla chemioterapia – non più di 5 giorni.

La nausea con il vomito oppure senza è tipica per il primo periodo di gravidanza. Varie sperimentazioni cliniche hanno presentato i dati controversi sull’efficacia e sicurezza del utilizzo di Plasil generico durante la gravidanza. Il medico curante può consigliare il farmaco a una donna incinta, se ce n’è un bisogno assoluto. Non si consiglia di utilizzare Plasil generico durante la lattazione.
I vantaggi di utilizzo di Plasil generico:
elimina la discinesia della vescica biliare senza cambiandole il tono;
non influisce al tono dei vasi di cervello, pressione arteriosa, frequenza respiratoria, funzionamento dei reni e del fegato;
il rischio basso degli effetti collaterali, che appaiono solo durante i primi 36 ore dopo la somministrazione del farmaco.

Plasil generico fa l’effetto per lo più periferico e penetra fra la barriera ematoencefalica. Ai bambini ed adolescenti fino a 18 anni Plasil generico può causare degli effetti collaterali extrapiramidali (distonia, tremore, mioclonia e altri).

Di solito le reazioni indesiderate dopo la somministrazione di Plasil generico non richiedono nessun specifica cura medica e passano da se stessi dopo l’eliminazione del farmaco.
Il primo farmaco alla base di Metoclopramide fu elaborato nel 1964 dai chimici francesi Justin-Besançon e C. Laville, che lavorarono presso Laboratoires Delagrange. Dopo la prima pubblicazione dei risultati soddisfacenti delle sperimentazioni cliniche il nuovo farmaco venne venduto sotto il nome Primperan.

Nell’anno 1991 Laboratories Delagrange fu comprata dalla società Synthelabo, che a sua volta divenne la parte di Sanofi. Fino ad oggi Sanofi è il fornitore italiano di Plasil.
All’inizio, Metoclopramid veniva prodotto in forma delle pillole e veniva utilizzato solo come un antiemetico per la gente con il grave mal di testa. Nel anno 1979 in vendita apparve un antiemetico da iniettare che si utilizzò per combattere la nausea evocata dalla terapia radiante.

Il 3 ottobre 1996 Plasil ricevette l’autorizzazione di marketing in Italia. Il 18 maggio 1974 la società F.I.R.M.A. S.P.A. registrò la propria marca dell’antiemetico – Clopan.
Gli italiani possono comprare Plasil generico pure sotto il suo nome non brevettato. I fornitori italiani dell’antiemetico sono le società Accord и S.A.L.F. SPA Laboratorio.

Plasil generico può essere utilizzato non solo per la prevenzione della nausea e del vomito. Indicazioni per la somministrazione del farmaco dai pazienti oltre 16 anni possono essere:

gastricismi;
discinesia delle vie biliari, gastrite e gli altri disturbi;
le conseguenze di ulcera gastrica o quella duodenale.
I prezzi per le compresse del farmaco di marca e quelle di Plasil generico si differiscono notevolmente. Una confezione di 24 pillole Plasil da 10 mg costa €7. La stessa quantità delle pillole Plasil generico sotto il nome non brevettato si può comprare a €4,90.

La soluzione iniettabile del farmaco di marca e di Plasil generico hanno il prezzo uguale. Per un’ampolla della soluzione iniettabile il paziente deve pagare €1,89.

In vendita è anche disponibile un siroppo Plasil – una bottiglia del siroppo di 120 ml costa €4,50. Il siroppo Plasil non si vende in Italia.